Header Ads

Progetto Acrossee: prospettive nell’area adriatico-ionica

Il progetto europeo ACROSSEE, per la pianificazione e l’ottimizzazione dell’accessibilità transfrontaliera nel Sud Est Europa, fa tappa a Portogruaro (Venezia). Martedì 28 ottobre, a partire
dalle ore 10 presso il Polo Innovazione Strategica – Polins Eastgate Park, via Rivago 69 –, si terrà l’evento nazionale ACROSSEE – Le reti di corridoio e l’economia nell’area SEE (Spazio Economico Europeo): prospettive nella strategia Adriatico-Ionica.

 L’incontro, organizzato dal Dipartimento per la Riforma dei Trasporti Sezione Logistica della Regione del Veneto (partner del Progetto), verterà sullo stato d’avanzamento del progetto a un anno dal protocollo d’intesa sulla logistica interregionale e sulle azioni sviluppate dalla Regione del Veneto. Seguiranno un’analisi sulle dinamiche del trasporto merci in Veneto e la strategia Adriatico-Ionica per lo sviluppo ed il supporto alle politiche dei trasporti.

Due focus saranno dedicati all’entrata ed uscita dall’Italia dei prodotti agricoli ed alle opportunità offerte dalla green logistic. Dopo la pausa con visita al Magazzino logistico Eastgate Park, la tavola rotonda “Possibili strategie di sviluppo nell’area Adriatico-Ionica”.
 «Il progetto ACROSSEE si concluderà a fine anno e questi ultimi mesi sono dedicati alla finalizzazione degli output progettuali. In particolare i contributi alle istituzioni nazionali e comunitarie sulle prospettive di lungo termine per migliorare l’accessibilità dei Balcani occidentali in previsione della nuova programmazione europea 2014-2020» spiega Alberto Cozzi, referente CEI (Central European Initiative), Lead partner del progetto. «All’area balcanica, infatti, questa ha dedicato un programma di cooperazione transnazionale specifico, l’Adriatico-Ionico, che dalle prime informazioni sembra dedicare particolare attenzione alla tematica degli attraversamenti transfrontalieri, uno dei temi chiave del progetto».

Nessun commento

Powered by Blogger.