Header Ads

Il cluster marittimo certifica il successo della Naples Shipping Week

Napoli deve riconquistare quel ruolo di centralità internazionale che le spetta”. Con queste parole il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha aperto i lavori della seconda giornata del Green Shipping Summit organizzato all’interno del Forum Port&ShippingTech. Il sindaco di
Napoli, congratulandosi con gli organizzatori della Naples Shipping Week, ha sottolineato la necessità di “abbattere le mura che dividono il porto dalla città” anche attraverso la ridefinizione del Molo San Vincenzo dove da tempo si parla di aprire un Museo del mare.
Umberto Masucci, presidente del Propeller Club port of Naples, ha definito la Naples Shipping Week “un ottimo lavoro di squadra” e ha sottolineato come rappresenti “un ottimo esempio di collaborazione fra operatori pubblici e privati”.
Il segretario generale dell’IMO, Koji Sekimizu, ha ripercorso le ultime tappe dal lavoro che l’istituzione da lui presieduta sta da tempo facendo in tema di sostenibilità del trasporto marittimo internazionale. “Una delle sfide più importanti su cui lavorare per i prossimi anni è l’introduzione del gas naturale liquefatto come carburante alternativo per la propulsione navale”.
Nella seconda giornata del PORT&SHIPPING TECH si continuerà a parlare di efficienza energetica di GNL, di prevenzione incidenti, infortuni e safety nel settore dello shipping e della logistica portuale e di collaborazione tra Porto e Città tra innovazione e sviluppo.
"Il GNL è una grande opportunità per le nostre Imprese, complementare al GPL" così Francesco Franchi, Presidente di Assogasliquidi del settore del GPL , che ha recentemente ampliato il suo perimetro di rappresentanza al GNL.           
I gas liquefatti, GPL e GNL, hanno caratteristiche similari e rappresentano una soluzione pulita e flessibile alle esigenze energetiche del nostro Paese; lo sviluppo del loro impiego  è l'obiettivo primario dell'Associazione.    
"Il GNL è già una realtà nel nostro Paese: le nostre aziende  - ha proseguito Franchi - hanno intrapreso un cammino volto a realizzare installazioni per la sua distribuzione e il suo utilizzo. Dal canto suo Assogasliquidi è già da tempo attiva nella sensibilizzazione delle Autorità rispetto alle esigenze normative ed infrastrutturali per lo sviluppo del settore. Il supporto di Assogasliquidi alla Green Shipping Week dimostra inoltre l'interesse del settore della distribuzione dei gas liquefatti allo sviluppo del GNL per il trasporto marittimo. Condizione principale per la crescita del settore - ha concluso Franchi - sono la realizzazione di stoccaggi che consentano un approvvigionamento di prodotto dall'estero e la distribuzione sul nostro territorio; si potrebbe così realizzare una catena della distribuzione del GNL efficace, in grado di rendere il prodotto realmente competitivo, sollevandoci dalla dipendenza attuale dai Paesi europei". 


Nessun commento

Powered by Blogger.