Header Ads

SRM - Un Paese più unito di quanto sembri

Massimo Deandreis, Direttore Generale SRM
Si è svolto ieri al Banco di Napoli, nella Sala delle Assemblee di via Toledo, il convegno promosso da SRM sulle interdipendenze economiche tra nord e sud d’Italia. I lavori sono stati aperti da Franco Gallia, direttore
generale Banco di Napoli, che ha parlato de “La funzione della banca nel collegare imprese e territori”. Massimo Deandreis, direttore generale di SRM , ha successivamente presentato la ricerca, svolta in collaborazione con Prometeia che ne ha elaborato i dati econometrici.

E’ poi seguita una tavola rotonda su “Filiere nazionali e potenzialità dell’industria nel Sud” che ha visto come discussant: Alessandra Lanza, Partner-Capo Economista Prometeia, Alessandro Laterza, Vicepresidente Confindustria, Riccardo Monti, Presidente ICE, Istituto per il Commercio Estero, Luigi Nicolais, Presidente CNR, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Paolo Scudieri, Presidente SRM e Presidente Adler Group, Alessandra Staderini, Responsabile Divisione Analisi Territoriali Banca d’Italia, Marco Zigon, Presidente GETRA. Le conclusioni sono state affidate a Gian Maria Gros-Pietro, Presidente del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo. Gian Maria Gros-Pietro, presidente consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo:
"Il convegno di oggi sottolinea quanto sia fondamentale presidiare il vantaggio comparato espresso dal territorio e fondato su esperienze e competenze costruite in decenni di attività. Sappiamo che il valore aggiunto nazionale incorporato nelle esportazioni è elevato e questo significa che, se il Mezzogiorno esporta, e cresce, crea valore aggiunto per tutto il Paese. Inoltre, la presenza di una rete di interconessioni tra il Centro-Nord ed il Sud ci consente di superare le visioni dualistiche e di supportare la visione di una ripresa economica strettamente connessa al rilancio del Mezzogiorno".

Nessun commento

Powered by Blogger.