Header Ads

Per i solitari un corso per il "Trattamento delle emergenze"


Cresce l’attesa per la partenza della Roma per 1 e cresce anche la soddisfazione per il suo successo, che coinvolge anche le regate “storiche” organizzate dal Circolo Nautico Riva di Traiano che partiranno in contemporanea, ovvero la Roma per 2 e la Roma per Tutti, accompagnate dalle regate cadette Riva per 2, Riva per Tutti.

 “Siamo pronti per questa grande festa della vela – dichiara il Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – alla quale stiamo dedicando tutte le nostre energie e soprattutto tutto il nostro entusiasmo, che non sarà però mai pari a quello che stanno dimostrando tutti i regatanti. Quella che partirà sarà soprattutto, però, la prima grande regata in solitario d’Italia e per questo motivo stiamo ponendo grande attenzione al tema sicurezza. Oltre ai corsi per la gestione del sonno e ai corsi Isaf obbligatori, abbiamo pensato, perciò, di offrire agli skipper che regateranno in solitario, anche un corso per la gestione delle emergenze, per il quale ci avvarremo della grande esperienza del colonnello Vincenzo Pulcini”.
 “La buona riuscita di una navigazione impegnativa come quella in solitario – spiega il colonnello Vincenzo Pulcini – non può prescindere da alcuni fattori determinanti, quali un’elevata preparazione tecnica e psicofisica, scelte corrette al fine di gestire al meglio le forze, reazioni corrette e in tempo reale in situazioni d’emergenza”.

 Si parlerà, quindi, dei pericoli soggettivi che possono essere considerevolmente ridotti con una adeguata preparazione, che renda il solitario consapevole del fatto che non dovrà mai trovarsi in una condizione di malnutrizione, di mancanza di sonno, di fatica o stress elevato per propri errori di valutazione. Il corso valuterà poi l’impatto sulla sicurezza di tutti i pericoli oggettivi che possono verificarsi nel corso di una navigazione in solitario e sui metodi migliori per affrontarli.

 Tra basse temperature, ipotermia, collisioni, avarie gravi, perdita di controllo, i pericoli teoricamente possibili sono tanti. Nell’eventualità ci si trovasse ad affrontarli, conoscere la migliore via d’uscita sarà un notevole aiuto per i solitari della Roma per 1.

Nessun commento

Powered by Blogger.