Header Ads

Uscire dalla crisi si può con la separazione bancaria

L'aggravarsi della crisi finanziaria porterà presto alla confisca dei depositi bancari di cittadini ed imprese con la vana speranza di "salvare" le banche fallite piene di cartastraccia speculativa. Per evitare tutto ciò e terminare la crisi sistemica in atto, è necessario tornare a dividere le
banche commerciali (depositi e prestiti) da quelle d'affari (speculazioni e giochi da casinò) con il ripristino della legge Glass-Steagall, unico modo per salvare la civiltà e i diritti della popolazione.

 Sabato 1 marzo 2014, dalle ore, presso il Centro Congressi Ramada in Via Galileo Ferraris n.40 – Napoli, si svolgerà una conferenza-dibattito dal tema “Uscire dalla crisi : si può con la separazione tra banche ordinarie e banche d’affari–speculative. Una nuova legge Glass – Steagall”.

 La crisi che viviamo oggi è frutto di un processo lungo decenni, in cui si sono tolti i limiti ai mercati finanziari, fino alla abrogazione formale, in Europa come negli Stati Uniti, della regolamentazione che imponeva una separazione assoluta tra banche commerciali (depositi e prestiti) e banche d’affari-speculative secondo gli standards della legge Glass-Steagall, introdotta negli Stati Uniti da F.D. Roosevelt nel 1933 in risposta ai disastri finanziari che portarono alla Grande Depressione. Agli speculatori, quindi, è stata data la possibilità di agire con impunità, salvo poi chiedere agli Stati di salvarli quando falliscono.

Nessun commento

Powered by Blogger.