Header Ads

Un Natale green con il riuso creativo degli imballaggi di legno

Un’idea economica, ecosostenibile e di tendenza per vestire a festa la propria casa, l’ufficio, o la vetrina di un negozio spendendo poche decine di euro e con risultati davvero originali e d’effetto? La soluzione arriva dagli imballaggi di legno usati, il cui riutilizzo creativo sta diventando una vera e propria moda nel settore
dell’arredamento e dell’eco-design: sarà che sono resistenti, saranno le dimensioni standard, sta di fatto che pallet, casse e cassette e bobine sono diventati degli elementi molto versatili e davvero gettonati per architetti e designer, che per le feste si stanno sbizzarrendo nella creazione di originalissimi addobbi natalizi.

Quello che impazza sul web e sui social network è l’albero di Natale fatto di pallet: pagine Facebook, blog e siti propongono idee originali e creative per realizzare il proprio albero su misura. Alcune soluzioni utilizzano un pallet intero pulito e levigato, appoggiato al muro in verticale con la sagoma di un abete impressa a vernice colorata, altre soluzioni vedono nascere un albero di Natale dalla sovrapposizione di pallet impilati uno sopra l’altro in una struttura a piramide, a comporre una scultura imponente ideale come addobbo da esterno.

 Il riutilizzo creativo degli imballaggi di legno come elementi di arredo e design non è una moda solo natalizia: sempre più spesso si trovano, nella grandi ma anche nelle piccole città, vetrine dei negozi che mettono in mostra la loro merce in espositori fatti di pallet o in mensole e scaffali composte di cassette per la frutta. In particolare l’abbigliamento risulta molto valorizzato da questa cultura del riuso: e più gli imballaggi sono vintage e segnati dal tempo, più l’allestimento risulta d’effetto. Una volta giunti a fine vita, pallet, casse e cassette e bobine vengono recuperati e avviati al riciclo grazie al lavoro di Rilegno, il Consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno, aderente al sistema Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi).

Nessun commento

Powered by Blogger.