Header Ads

Visitationes, la storia della comunità di Fonzaso

La vita religiosa e spirituale di una piccola comunità alpina al confine tra Serenissima Repubblica di Venezia e Impero raccontata attraverso i verbali delle visite pastorali dal 1424 al 1912. Questo è “Visitationes”, edita da DBS Zanetti: un’opera di trascrizione e traduzione certosina quasi unica in Italia e che ha per protagonista la feltrina Fonzaso: oggi ultimo comune veneto verso il Trentino e parte di quella lingua di territori che dalla diocesi di Padova si allunga  nel territorio
della diocesi di Belluno-Feltre.
Il volume contiene centinaia di documenti: tutti inediti, in gran parte inaccessibili al pubblico,  sono stati per la prima volta riportati alla luce dall’opera paziente e infaticabile di Bortolo Susin. Lo storico fonzasino per quasi due anni si è immerso tra carte e faldoni dell’Archivio Storico della Diocesi di Padova recuperandone un tesoro poi trascritto e tradotto grazie anche alla collaborazione di un prestigioso pool di studiosi: l risultato sono 614 pagine con testo latino e traduzione italiana a fronte, per un totale di 31 visite pastorali.
“E’ un’immersione nella storia – spiega Susin – che svela un passato altrimenti difficile da ricostruire, ricco di particolari anche gustosi sulla vita quotidiana di un paese alpino dal medioevo al primo Novecento”.
Dai verbali della visita pastorale del vescovo Pietro Barozzi, nel 1488, si scopre ad esempio cosa mangiavano i fonzasini del tempo. Lo si deduce infatti dai beni che risultano nella rendita del beneficio del parroco: un elenco contenente tra il resto tanti cereali (tra cui siligine, forse segale o un tipo di frumento resistente alle temperature rigide del feltrino), frutta secca come noci, olio, formaggio, animali da cortile, agnelli e capretti, vino. 

Che Fonzaso fosse centro ricco lo racconta anche il confronto con la vicina Feltre: nel 1674 il beneficio annuo del parroco era di circa 400 ducati a fronte di una rendita mensile del Rettore di Feltre che arrivava ad appena 30 ducati al mese.

Nessun commento

Powered by Blogger.