Header Ads

MOVEAPPEXPO a Milano, dal 5 al 9 Ottobre

Move.App Expo, è dedicato all’innovazione tecnologica nei trasporti e alle politiche per la mobilità di persone e merci. Move.App Expo si pone quale obiettivo primario quello di rappresentare il Sistema Italia con un accento particolare sull’aspetto del networking con i Paesi dell’Unione
Europea e le Aree emergenti. I temi di Move.App Expo saranno: Ferrovie Regionali e AV/AC, le stazioni come elemento di connessione e sviluppo urbano; Trasporto pubblico locale e regionale su ferro e su gomma; Smart cities, mobilità urbana di persone e merci; Catene logistiche multimodali; Tecnologie ICT. Seguendo le tematiche di  Move App Expo si terrà il giorno 7 Ottobre l’evento POSSE “Promoting Open Specifications and Standards in Europe” il workshop darà spazio alle esperienze europee (UTMC / OCA / POLIS) e ai diversi punti di vista di esperti italiano del settore della mobilità e della PA.

I sistemi di trasporto intelligenti ITS (Intelligent Transport Systems) sono oramai largamente utilizzati in moltissime città e regioni per gestire il traffico e influenzare il comportamento dei viaggiatori attraverso svariati sistemi quali, tra gli altri, il controllo del traffico su specifiche aree della città, l'informazione in tempo reale, la priorità semaforica per i mezzi pubblici, il ticketing tramite smart card, le gestione e l'indirizzamento ai parcheggi. Tali sistemi sono stati prevalentemente sviluppati in maniera non coordinata principalmente a causa della frammentazione delle organizzazioni coinvolte, dell'assenza di un insieme di standard e specifiche a livello Europeo a della prevalenza mercato di soluzioni proprietarie.

Il progetto POSSE è stato pensato proprio per creare consapevolezza sulla necessità di avere sistemi "open" e per condividere le esperienze già realizzate in questo campo. In particolare in Italia il tema degli "open ITS" si sta fortemente caratterizzando per essere legato a quello degli "open data" ossia dati che possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti da chiunque, soggetti eventualmente alla necessità di citarne la fonte e di condividerli con lo stesso tipo di licenza con cui sono stati originariamente rilasciati. Secondo le esperienze dei paesi più avanzati rispetto all'Italia, una loro applicazione evoluta garantirebbe nuovi posti di lavoro e incremento del PIL.

Nessun commento

Powered by Blogger.