Header Ads

Rivincita del bus sull’auto


Ricavi in crescita ed aumento esponenziale di passeggeri. Nonostante il perdurare dei venti di crisi. Questo il dato più rilevante che emerge dal bilancio di Tiburtina Bus srl di Roma, l’autostazione più importante d’Italia (nei pressi della stazione ferroviaria Tiburtina), dove fanno scalo le autolinee nazionali, interregionali ed internazionali. Il positivo trend di crescita è l’ennesima conferma che, per i lunghi viaggi attraverso il Bel Paese, i passeggeri scelgono il bus: quest'anno la Tibusha raddoppiato gli utili, con un forte aumento della clientela (con punte del + 25%) e degli occupati all'interno dell'autostazione (+ 30% tra esercizi commerciali e biglietterie), cinque milioni di passeggeri l'anno transitati nel 2012, serviti da 400 servizi di linea a lunga percorrenza. Dati confermati dall'andamento dei primi mesi 2013.

“Tutto ciò è legato ad una serie di fattori coincidenti - spiega il presidente Tibus, Giovanni Bianco - La crisi economica ha profondamente colpito i costi fissi delle aziende di trasporto e del terminal, ma ha anche sospinto molte persone ad abbandonare il mezzo privato. La scelta del bus di gran turismo, in questo caso, offre una serie di prestazioni accattivanti, con elevatissimo rapporto costi/benefici a favore della clientela. Sicuramente il prezzo largamente competitivo rispetto al costo del mezzo proprio, ma anche rispetto alle tariffe di altri mezzi collettivi, è uno dei fattori determinanti che hanno generato una nuova clientela del trasporto con autobus su lunghe distanze. Non è da sottovalutare il miglioramento generale della qualità, della percezione di sicurezza del trasporto e dei servizi resi delle aziende di autotrasporto persone, attraverso l’adozione di bus Gt di nuova generazione, con finiture di lusso e gran comfort, oltre alla fornitura di “servizi accessori” fortemente graditi all’utenza, quali la caffetteria a bordo, la disponibilità di quotidiani locali ed hot-spot per la connessione wi-fi. Ultimo, ma non ultimo per efficacia, l’aumento dei servizi che il terminal Tibus eroga attraverso aree a costante controllo di sicurezza, servizio di deposito bagagli, una sempre crescente offerta di servizi commerciali (bar, gelateria, tabacchi, giornali, gioielleria, self-service), uffici di biglietteria sempre aperti, accessibilità disabili garantita”.

E i primi dati 2013 confermano questo andamento.

“Anche per questo sono in cantiere alcuni progetti strategici a favore della clientela, tra i quali la concessione di nuove aree di sosta che consentiranno una migliore gestione del terminal, delle soste inoperose e delle partenze nei periodi di massima affluenza”, aggiunge Bianco.

Eduardo Cagnazzi

Nessun commento

Powered by Blogger.